Specie

Tutte le diverse specie di Helleborus appartengono ad un'unica famiglia, quella delle Ranunculaceae. Altri membri della stessa famiglia sono ad esempio la clematide (Clematis), i Delphinium ed il genere dei Trollius.

Gli Helleborus si suddividono in due grandi gruppi: il tipo caulescente (= con fusto) e il tipo acaule (= priva di fusto). La differenza tra questi due gruppi è che le piante caulescenti, a differenza di quelle aucali, sviluppano il fusto al di sopra del terreno. 

Inoltre, ognuno di questi due gruppi sviluppa in modo diverso l’apparato radicale, il cosiddetto rizoma. Ne consegue che le specie del tipo caulescente, a differenza di quella del tipo aucale, non può essere propagata mediante divisione. 

La rosa di Natale (Helleborus niger) viene invece classificata in un sottogruppo distinto. Essa appartiene alla specie acaule, non sviluppando dunque il fusto al di sopra del terreno, tuttavia presenta delle diversità rispetto alle altre specie del sottogruppo Helleborastrum, di cui fanno parte tutte le specie aucali, tranne l’H. thibetanus.

Il seguente elenco, redatto da Joseph Woodard nel 2006, riporta l’appartenenza delle diverse specie ai due gruppi principali.

Per ottenere maggiori informazioni su ogni singola specie, potete cliccare sui rispettivi nomi. 

Helleborus foetidus

Helleborus x sternii
Helleborus x sternii

Secondo la classificazione di Brian Mathew, gli ellebori possono essere suddivisi in sei sottogruppi. La classificazione nei diversi gruppi si basa sui parametri seguenti: 

- caratteristiche palesi, come p. es. assenza di stelo 

- concrescenza o meno di foglie carpellari 

- forma e natura delle antere - dimensione e forma dei semi 

- capacità della pianta di ibridare 

- differenze nelle foglie 

- colore dei fiori 

Sulla base di questi parametri le diverse specie sono classificate nel seguente modo:

Incroci

Helleborus x ballardiae 'HGC® Sparkle'℗
Helleborus x ballardiae 'HGC® Sparkle'℗